Vai al contenuto

Date una mano ad un vecchio amico assenteista? - Yellowstone


Aquila
 Share

Post raccomandati

  • Risposte 86
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Ciao, sono una new entry e non sono molto pratica del sito, spero di riuscire nel mio intento di aiutarti! Io sono stata nello Yellowstone (e soltanto lì) 5 gg nel settembre del 2011, e quello che mi sento di dirti è che sono stati appena sufficienti, perchè questo parco è grandissimo, bellissimo, ci sono tante camminate da poter fare e tantissime cose da vedere e sarebbe un vero peccato farlo di corsa. Un'altra cosa che ti consiglio vivamente è: dormi assolutamente all'interno del parco!!! Sul sito 'Xanterra' trovi le disponibilità, altrimenti passi la tua vacanza a entrare e uscire dal parco stesso! Lo scorso anno ho prenotato per ferragosto per due amici, ho 'tribolato' un po' per trovare disponibilità (anche perchè me lo hanno detto i primi di agosto!), ma ce l'ho fatta. Deborah

Link al commento
Condividi su altri siti

Per il Grand Teton sto valutando due possibili alloggi. Il primo, quello che per ora ho prenotato, è a Jackson ed è l'Antler Inn.

Però ci sono ancora disponibilità dentro al parco per ogni sistemazione, e stavo valutando le cabin al Colter Bay Village.

A livello di prezzo siamo esattamente uguali, dollaro più dollaro meno.

Io sarei per il Colter Bay visto che è dentro al parco, ma vorrei qualche parere più che altro sulla differenza tra alloggiare a Jackson o al villaggio.

EDIT: prenotato Colter Bay, solo che non mi è arrivata nessuna email di conferma, solo la schermata a fine prenotazione con il buon esito dell'operazione.

In teoria dovrebbero aver anche prelevato la prima notte dalla carta di credito ma niente sms, verificherò sul conto tra qualche giorno.

Altri di voi che hanno prenotato al Colter Bay si ricordano se effettivamente non arriva nulla a conferma via email?

Link al commento
Condividi su altri siti

Vorrei il vostro parere sulla pianificazione della visita al Badlands NP.

1° giorno: partenza da Black Hills in direzione Scenic, percorrere sterrato Sheep Mountain Table Road. Domanda: a parte lo sterrato di cui sopra, c'è altro di visitabile in auto / trail nella StrongHold Unit?

Pomeriggio risalire verso Scenic, percorrere Sage Creek Rim Road e Badlands Loop Road con relativi overlook fino a Cedar Pass Lodge.

2° giorno: trail intorno alla zona del Cedar Pass (da decidere quali, per il Notch temo che non ce la faremo perchè entrambi soffriamo di vertigini e mia moglie in maniera importante) e poi partenza verso Devil's Tower che visiteremo in tardo pomeriggio.

Link al commento
Condividi su altri siti

Per la giornata successiva ho pensato di inserire qualcosa nel tragitto tra Gillette e Cody, sebbene voglia arrivare a Cody in orario buono per fare un giro, vedere lo spettacolino del vecchio far west, cena e night rodeo. E poi il B&B che ho prenotato ha il check-in tra le 16.30 e le 18...

Ho valutato sia la Bighorn National Forest, che però onestamente non ho capito bene se offra qualcosa di particolare da visitare, che il Bighorn Canyon; alla fine ho optato per il canyon con un passaggio veloce, vedendo Horseshoe Bend (certo un pizzico di fantasia non guasterebbe...) e il Devil canyon Overlook, per poi ridiscendere verso Cody.

Puntare alla zona nord del canyon è impensabile, bisognerebbe fare un giro immenso che mi porterebbe via altre 2-3 ore minimo.

p.s. quale è il punto di cody dove fanno la rappresentazione con sparatoria?

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho studiato a lungo cosa si può visitare nella tappa Gillette Cody . Per esempio tra Buffalo e Sheridan c'è fort Phil Kearny: questo forte ,costruito sul Bozeman trail in contrasto con il primo trattato di pace tra l' esercito americano e i Sioux,e' stato completamente distrutto dagli indiani ( Lakota ,Cheyennes e Arahpao) al termine della guerra di Nuvola Rossa che contava tra i suoi migliori guerrieri Cavallo Pazzo.

Arrivata a Burgess junction si può andare verso Lovell e vedere quindi il Bighorn canyon e Medicine wheel, oppure passare da Greybull e visitare Red gulch dinosaur tracksite ( orme pietrificate di dinosauri su una spiaggia) . Questa seconda opzione l' ho letta una sola volta in un diario , non ricordo quale , ma comunque non sono state effettuate soste per cui non so se la dino ball room sia interessante o no.

Dimenticavo di scrivere che il forte e' stato ricostruito .

Faro' questa tappa il 6 agosto e ,in base al tempo che avremo a disposizione , deciderò quale strada prendere ma sono molto indecisa .

[ Post made via iPad ] iPad.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Rispondo ad Aquila ( scusate ma non so quotare ): credo che ci sia poco da vedere sul campo di battaglia del Little Bighorn se non si e' preparati sulla dinamica della scontro. Dalle foto ho visto che ci sono delle lapidi bianche dove hanno ritrovato dei resti ed e' interessante riconoscere la collina dove si e' svolto l' ultimo attacco degli indiani e dove e' stato ritrovato il corpo nudo ma intatto ( nel senso che non era stato scalpato) di Custer ( probabilmente non lo hanno riconosciuto perché si era tagliato i capelli da poco e non vestiva la divisa).

Comunque tutta questa zona e' ricca di location storiche riconducibili alle guerre indiane solo che c'è poco da vedere, bisogna conoscere la storia per apprezzare. Fort Laramie per i trattati di pace dove i capi indiani andavano a " toccare la penna ". Fort Robinson ( Nebraska ) dove e' stato ucciso Cavallo Pazzo che non voleva essere imprigionato. Fort Phil Kearny : nei dintorni si e ' svolta la battaglia o massacro Fetterman e la battaglia dei cassoni.

[ Post made via iPad ] iPad.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Vado leggermente OT

Consiglio: Gli spiriti non dimenticano, di Vittorio Zucconi.

Bel libro di cui ho scritto la seguente recensione:

L’autore ricostruisce la vita di Cavallo Pazzo, capo guerriero Lakota, che il 25 Giugno del 1876 sconfisse, annientandolo, il settimo cavalleggeri di Custer vicino al fiume Little Bighorn, nel Montana, causando in questo modo una delle più grandi sconfitte militari dell’intera storia degli Stati Unici d’America. Le vicende dei Lakota Sioux rappresentano la storia di un popolo che viveva semplicemente, in simbiosi con la natura, ed il cui principale sostentamento derivava dai bisonti, utilizzati in ogni parte del proprio corpo e venerati per questo quale un immenso dono da parte del Grande Spirito Manito. In poco più di ottanta anni, i bianchi s’impossessarono delle ricche terre di questo popolo estirpandolo con la violenza, tramite decine di promesse non mantenute e reiterate azioni militari equiparabili ad autentici genocidi, e sterminarono inoltre appositamente le mandrie di bisonti fino a ridurle quasi all’estinzione. Cavallo Pazzo rappresenta ancor oggi una figura mistica e leggendaria tra i discendenti dei Lakota Sioux, uno dei più grandi capi guerrieri mai esistiti, che non si fece mai ingannare dalle lusinghe dei bianchi, fronteggiandoli in circa trenta anni di guerra senza quartiere, nei quali non venne mai sconfitto, né tantomeno ferito. Alla fine si arrese solo in virtù del freddo e della carestia che stava attanagliando il proprio popolo grazie al premeditato annientamento delle mandrie di bisonti, nonché alle numerose malattie propagate dai bianchi.

Le descrizioni delle bellezze paesaggistiche del South Dakota e Montana incorniciano questo libro, assieme ovviamente ad una ricostruzione degli usi e costumi della vita quotidiana del popolo Sioux.

Link al commento
Condividi su altri siti

Concordo pienamente e ritengo indispensabile leggere il libro di Zucconi

Resta comunque un mistero il fatto che nel 1872 , dopo la guerra di secessione ma prima che si concludessero le guerre indiane,( Cavallo Pazzo e ' morto nel 1877) e' stato istituito il parco di Yellowstone!

[ Post made via iPad ] iPad.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Cosa vuol dire OT? Fuori tema?

Forse.... , ai moderatori l' ardua sentenza! Sappiamo bene che esistono forum di storia del west che analizzano ogni aspetto di questi eventi storici mentre questo e' " on the road" . Pero ' non accennare per niente a questi fatti mi sembrerebbe essere superficiale senza capire cosa visitiamo. Per esempio , la prima volta che sono andata a Yellowstone, senza preparazione,mi sono stancata di vedere bisonti. Adesso invece ho imparato che i bisonti di Yellowstone sono dei superstiti , vittime della ferrovia e della guerra agli indiani,...forse l' animale simbolo del parco non e' l' orso ,ma proprio il bisonte!

[ Post made via iPad ] iPad.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo link è stato incorporato automaticamente..   Visualizza come link

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Crea Nuovo...