Vai al contenuto

Riapertura USA


massimiliano72
 Share

Post raccomandati

Anch'io appena rientrata dalle Hawai'i, sottoscrivo in toto quello che ha già scritto@Sunsh66, lì sono molto rigorosi, anche con i bambini piccoli: in un NHP, al Visitor Center fornito di copertura ma rigorosamente all'aperto, senza mura, ho visto un ranger allontanare una bimba di 4/5 anni oltre i cordoni di sicurezza che ne delimitavano i confini proprio perché la mamma non aveva con sé la mascherina.
Per contro però la cosa che mi ha lasciata più basita è che l'unico requisito richiesto per prendere un volo interno è indossare una mascherina: peraltro, come 'mascherina' va bene tutto, anche una sciarpa. A spanne, direi che oltre l'80-85% degli americani che ho visto indossavano mascherine di stoffa homemade, il resto chirurgiche, FFP2 praticamente non pervenute, o per lo più indossate da turisti.
Onestamente, sono rimasta quasi sorpresa di essere risultata negativa al test fatto all'aeroporto di Dallas per tornare a casa .

Inviato dal mio Pixel 4a utilizzando Tapatalk

  • Mi piace 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Rientrata anche io ieri. Confermo la versione mascherine di @al3csabbiamo anche noi visto ogni varietà di mascherine dalle chirurgiche ai bandana (alle t-shirt 🙃 …) tranne in aereo dove tutti avevano mascherine classiche per lo più chirurgiche. Però’ noi a Kauai mai sensazione di rischio, stai talmente tanto all’aperto, a distanza che non lo vivi come qui a Milano dove tornata  tutti parlano solo di come schivarlo! Riguardo tampone cambiamento di programma perché una mia amica partita da SF la settimana scorsa mi ha consigliato di farlo il giorno prima del volo intercontinentale, perché lei ha dovuto posticipare in aeroporto il suo volo perché il suo antigenico fatto al mattino presto al momento del check in alle 13 non era ancora disponibile..quindi alla fine abbiamo fatto un molecolare martedì qualche ora prima di partire per SF da Kauai, in un MD center piccolo ma super organizzato ed efficiente. Il costo come previsto un botto.. ma il risultato è arrivato in un’ora e la Lufthansa il giorno dopo era soddisfatta. E noi con lei.

Comunque penso di condividere una sensazione di chiunque stia viaggiando in questo periodo, almeno verso gli  USA gl: aeroporti super organizzati, ovunque controllo e sanificato, stessa cosa per aerei. Chiaramente un’aria condizionata che cristallizzerebbe anche una pira vichinga 🥶, molti intorno a noi dicono che siamo stati coraggiosi a partire, io non mi sento incosciente anzi, mi sento più in ansia qui che nei nostri spostamenti. Ma capisco a posteriori e @al3cscredo concorderà con me che tutta la modulistica  ( Safe Travel Hawaii, PLF, Health declaration) e le richieste (tampone alll’andata, tampone al ritorno, tutto nelle 24/72 ore) da soddisfare per viaggiare e i costi aggiuntivi scoraggino la maggior parte delle persone a muoversi (a Kauai in quasi 2 settimane non abbiamo incontrato turisti di nessun Paese straniero, solo americani) . Oltre che le angoscianti press news … Ps a proposito di news.. il sito Visit Hawaii che seguo da diversi anni, nella sua newsletter giornaliera oggi avvisava che il governatore delle Hawaii sarebbe in procinto di richiedere ingresso senza problemi alle isole solo per chi ha fatto già anche la 3 dose (tutti gli altri dovrebbero osservare quarantena come ad oggi richiesto per chi non è vaccinato)…

Ps2 mi devo correggere vi erano turisti di un altro Paese: qualche canadese sparuto…

  • Mi piace 1
Link al commento
Condividi su altri siti

sto leggendo con molto interesse i vostri resoconti su hawaii,in quanto noi partiremmo il 23 aprile con volo su san francisco(british scalo lhr) stop notte sfo e poi il giorno dopo volo su ohau...e rientro da maui con volosu sfo ,notte sfo  e volo british x italia con scalo lhr....Magari cambieranno le regole restrittive x covid,ma dovessero restare quelle di ora....comincio a chiedere....per esempio al momento noi abbiamo gia' 3 dosi ,magari prima di partire diventeranno 4 ,se si farà come in israele...ma volevo sapere se allo scalo   LONDRA sul volo intercontinentale in andata e al ritorno vale green pass e tampone effettuato il giorno prima..poi magari chiederò altre cose ....spero di aver inserito il mio post nel posto giusto

Link al commento
Condividi su altri siti

Guarda, secondo me è presto per fare i conti per aprile, nell'ultimo mese e mezzo Londra ha cambiato i requisiti di ingresso almeno due volte (se non addirittura tre), e comunque se fai solo scalo senza uscire dalla zona di sicurezza aeroportuale al momento bastano il GP e il tampone prima dell'imbarco dall'Italia.

Noi, entrambi con la terza dose, abbiamo avuto qualche problema quando siamo sbarcati a Maui perché non 'riconoscevano' la terza dose: con la consueta elasticità mentale degli americani volevano a tutti i costi copia del GP solo con la seconda... È dovuto intervenire il responsabile della sicurezza per garantire che con la terza potevamo andare tranquillamente

Inviato dal mio Pixel 4a utilizzando Tapatalk





  • Mi piace 1
Link al commento
Condividi su altri siti

grazie ...si penso anch'io sia presto....magari ad aprile non serviranno nemmeno piu' i tamponi ...ma adesso sto immaginando che li vogliano ancora ,quindi stavo riflettendo anche su quanto ha appena scritto sunsh66,riguardo il fare tampone il giorno prima dell'intercontinantale...noi avremmo volo x rientro da sfo alle 16,30 e arriveremmo il giorno prima  da maui a sfo alle 21 di sera...mi chiedevo se ci fossero posti per fare tampone quella sera stessa, visto che a volte leggo (sunsh66 e altri )che  non arrivano in tempo gli esiti e poi non ti fan salire sul volo intercontinentale...ma le 24 ore sarebbero superate ,anche senza contare il fuso...insomma ,ho sempre fatto viaggi con voli interni ,bus notturni... senza problemi ...argentina,perù bolivia stati uniti ...ma adesso sto cavolo di restrizioni covid....uff ...già x 2 anni abbiamo avuto rimborsi , dei voli prenotati x le hawaii ,ma ora vorremmo ritentare...alla luce dei vostri racconti....abbiamo ancora voucher x qualche albergo a maui che non ha voluto renderci la spesa...comunque in teoria le restrizioni dovrebbero diminuire man mano ...

Link al commento
Condividi su altri siti

Controlla presso gli aeroporti: noi lo abbiamo fatto in quello di Dallas, risultato garantito entro 20 minuti e prezzo tutto sommato accettabile ($ 79). A Maui e a Kona il servizio ad oggi non c'è, però per i voli interni (come quelli dalle Hawaii al continente) non è richiesto nulla.

Inviato dal mio Pixel 4a utilizzando Tapatalk

  • Mi piace 1
Link al commento
Condividi su altri siti

ok grazie ...monitoro la situazione nei mesi seguenti...quindi potrei partire da maui x san francisco,arriverei verso le 21  ( voli che arrivano prima nel pomeriggio non ci sono),,cerco di fare un tampone la sera stessa o l'indomani il prima possibile, in modo da poter avere esito per il check in delle 1400..

  • Mi piace 1
Link al commento
Condividi su altri siti

prezzi bassi???
non mi ricordo come e fatto un aereo !!!
questi 2 anni di pandemia sono stati una tragedia per me e la mia famiglia,,,

Dove hai letto prezzi bassi? Ho detto che prezzi alti molto alti


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Link al commento
Condividi su altri siti

@LAROSSper risponderti riguardo tampone dove e quando, la sera a SF dopo le 19 è’ direi impossibile..anche in aeroporto. (Dove un antigenico costa circa 250 dollari cad mi dicono..) e farlo il giorno stesso della partenza può diventare rischioso (comunque c’è questo service chiamato ONPOINT SERVICE a San Bruno che li fa dalle 8 del mattino in poi) ed è’ a 10 min aeroporto di SF. Comunque secondo me quando si è’ in transito per la notte e ripartenza giorno dopo meglio fare PCR sull’isola di partenza. Meno stress e meno rischi.

  • Mi piace 1
Link al commento
Condividi su altri siti

@Sunsh66grazie del suggerimento ...io avevo letto di quel posto a san francisco dove pensavate di fare voi il tampone la mattina del volo intercontinentale,ma dopo avete cambiato idea perchè vostri amici avevano avuto lungaggini nell'avere esito  in tempo utile...così ho letto che avete fatto tampone il giorno prima a kauai..ma facendo in questo modo ,passano sicuramente più di 24 ore,anche senza contare il fuso,ora che arrivi in italia...Non riesco a capire...

noi avremmo volo maui-sfo il 13 maggio alle 13

dormiamo a sfo il 13 notte

il 14 maggio abbiamo volo alle 1630  con scalo a londra

e che arriva a milano il 15 maggio alle 18

se tolgo 12 ore di fuso ,considerando di fare tampone a maui...non saprei....mi sembrano molto piu' di 24 ore

o sto incasinandomi??

spero che tolgano la regola del tampone ,ora di maggio

 

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Noi avevamo scalo a Londra ed avevo visto che a Londra dentro l’aeroporto è possibile fare il tampone rapido: alla peggio se ti scade l’altro puoi farlo li, solo che devi uscire dalla zona transito e quindi compilare (almeno secondo le regole attuali) il loro plf. non è economico ma alla peggio puoi fare secondo antigenico in aeroporto. Dipende da quanto hai di scalo a Londra

  • Mi piace 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo link è stato incorporato automaticamente..   Visualizza come link

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Crea Nuovo...