Vai al contenuto

yalen86

Supporter
  • Numero contenuti

    5184
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • GIORNI CON PIU REAZIONI

    10

Tutti i contenuti di yalen86

  1. Sinceramente.. io lascerei perdere. Per recuperare poi cosa? Qualche spicciolo?
  2. Non mi pare che sia fallita. Aveva sicuramente problemi legati alla pandemia e si era ritrovata, come le altre compagnie, a vendere il parco macchine per poi ritrovarsi letteralmente con poche macchine alla ripartenza delle prenotazioni. Io stavo guardando il noleggio per l'Islanda, per pura curiosità, e propone auto con prezzi molto alti (ok che è l'Islanda.. ma i prezzi sono decisamente alti).
  3. Se non sei mai stato in USA e a New York.. A New York 10 giorni li spendi bene con le cose che ci sono da vedere, accoppiando le Cascate del Niagara. Altrimenti, rimanendo a est: New York, Philadelphia e Washington. Non mischierei l'est con l'ovest.. troppo poco tempo a disposizione e troppe cose da vedere.. inoltre a Ovest ci sono tanti km da un posto all'altro, per cui è bene dedicargli un viaggio da solo per vedere bene tutto
  4. Ho dato un'occhiata a quell'offerta a cavallo di capodanno.. ma è di solo una settimana? O si possono allungare? 🙄 A me lo dava tramite Lol.travel che non mi ispira molta fiducia anche per l'eventuale spostamento dei voli al 2022.
  5. Infatti, la mia era solo una curiosità (e per prepararmi per quando sarà possibile ricominciare a viaggiare con tranquillità, purtroppo non credo prima del 2023 almeno per gli intercontinentali). Speriamo che sia solo un momento dovuto alla sanificazione delle auto come avevo letto da qualche parte.. e che non diventi una fissa.
  6. Proprio oggi per sfizio simulavo dei noleggi auto in USA (precisamente sulla Costa Ovest con ritiro a San Francisco e rilascio a Los Angeles): possibile che le tariffe siano aumentate a dismisura per un MidSize Suv?? 🤔 Ho guardato i soliti siti come Rentalcars, DriveUSA.de e il sito Alamo USA.. a parte il fatto risultano cambiano cambiate diverse cose (tipo io ricordavo che in California c'era il drop off gratuito ecc).. quel che ho notato sono i prezzi: su Alamo addirittura siamo sulle 2500 dollari (!!) per un noleggio di 3 settimane di MidSize Suv e senza particolari assicurazioni aggiuntive... Su RentalCars circa la metà..
  7. Io avevo letto che bastava aggiornare la questura sul cambio di residenza.. ma poi a livello di passaporti o altro non credo che cambi molto. All'immigrazione in USA, se fanno storie, penso che basti spiegare che avete cambiato casa e che l'indirizzo è quello che avrete dichiarato sull'ESTA. Io faccio il semplice ragionamento dell'anno scorso: il mio compagno ha cambiato residenza l'anno scorso e il passaporto lo richiese con il primo indirizzo. All'immigrazione in Thailandia e in Cambogia ha dichiarato l'indirizzo di residenza attuale e ai controlli (abbastanza ferrei) nelle rispettive immigrazioni non hanno battuto ciglio. Più che altro credo che possano fare più domande sul tipo di lavoro, un po' per chiederti se sei capace di mantenerti in viaggio, piuttosto che l'effettiva residenza perché tanto resta sempre in Italia. Non so se mi spiego
  8. Concordo.. per il 2021 (e il 2022 perché sono abbastanza pessimista) sarà possibile viaggiare in Europa. Ci sono troppe incognite con le chiusure all'ultimo causa Covid e non me la sentirei a prenotare un volo intercontinentale anche se vaccinato, Io sto fantasticando sul Giappone, Vietnam e Nepal-Bhutan leggendo diari e notizie in giro.. ma rimarranno nel cassetto per un po'. Gli USA sono proprio in stand by visto che è uno dei Paesi con più contagi. In Europa sto puntando alla Repubblica Ceca e Slovacchia, Baviera e Germania in generale, magari con la macchina dall'Italia. Staremo a vedere.
  9. Beh.. fu un bel viaggio (sia chiaro Chicago è stato con un volo interno).. ma essendo stato con Avventure nel Mondo, i km furono tantissimi, le cose da vedere altrettanto tantissime visto che siamo stati anche in Yukon (Canada) in pochissimo tempo. Quindi ci vorrebbero 21 giorni SOLO per l'Alaska e altrettanti 21 giorni SOLO per lo Yukon + eventualmente uno Stato canadese confinante. E Chicago l'ho vista in 10 ore a corsa fra un volo e l'altro. Per questo.. non fate il mio stesso errore, soprattutto in un viaggio di nozze
  10. Io continuo a spingere per farlo al contrario, sempre se volete fare il C2C.. da NY a Los Angeles-San Francisco. La parte più impegnativa, ma che concede alcuni relax è a ovest. Iniziate il viaggio a NY e poi magari fate un volo interno su Chicago e da lì fate partire il noleggio auto per LA via Route 66 e i parchi del South West. Poi capisco il sogno del mettersi in macchina e partire da un punto per arrivare all'opposto.. ma strada facendo vi renderete conto che il tempo è sempre tiranno, non avrete mai tempo per gustarvi i momenti e alla fine è meglio concentrarsi su specifiche zone, sacrificando gli spostamenti stessi in nome di una filosofia. Il portafogli e anche il "senno di poi" ringrazieranno Lo dico io che ho fatto il South West a corsa in 17 giorni e l'Alaska + Yukon + Chicago in 21 giorni.. e col senno di poi li rifarò con mooooolta più calma, più giorni per gustarmi quello che ho visto in fretta e furia in 10 minuti spendendoci anche troppo
  11. Concordo con i consigli dati sopra.. I C2C sono un po' un casino soprattutto per chi non è mai stato in USA perché non permettono di vedere a pieno tutte le attrazioni di una zona. Fai attenzione poi agli orari.. andando verso est, se non sbaglio, dovresti perdere ore di fuso orario trovandoti poi le giornate sempre più corte.
  12. Mi permetto di aggiungere: leggo tappe di 6-7 ore.. 6-7 ore di macchina! Ok che gli USA sono gli USA ed è bello guidare.. ma consideraci anche le varie soste per "vedere" qualcosa, oltre alle soste pipì, carburante ecc. Poi quanti giorni sono in tutto? 15? Sono anche troppo pochi per fare la Route 66 per intero (da Chicago a Los Angeles senza parchi nazionali).. e soprattutto io non farei mai un trasferimento il giorno in cui c'è un volo (anche interno). La sfiga purtroppo ci vede benissimo
  13. Io ho visto anche diverse offerte per l'Oriente con Qatar da Pisa (Malesia, Indonesia, Vietnam ecc) a meno di 400 euro.. ma evito. Addirittura offerte per la Nuova Zelanda. Finché non ci sarà un vaccino o la dichiarazione della fine della pandemia non me la sento di uscire dall'Europa. Risparmio i soldi per ristrutturare un po' la casa e speriamo nel 2022.
  14. Pure io ho visto offerte allettanti anche con la Ryanair in Europa per la prossima primavera.. un po' come per invogliare a prenotare e dimenticarsi di questo 2020 bruttissimo. Ma non me la sento proprio.. già è stato difficile scendere in Calabria per una vacanza e dover ritornare subito dopo 3 giorni per problemi familiari. Per questo neanche riesco a pensare ad eventuali vacanze nel 2021. Sono dell'idea che prezzacci ne usciranno in futuro, come ne sono usciti sempre.. ma di approfittarne quando c'è la serenità e la tranquillità di viaggiare.
  15. Questo purtroppo è un pensiero che fanno in molti.. ma devi considerare che a Yellowstone ci potete anche ritornare successivamente facendo un viaggio a sé per vedere la Real America. In 3 settimane farei tranquillamente quello che hanno consigliato tutti: California e parchi del SouthWest (io li feci in 17 giorni sacrificando Moab e San Diego).
  16. Sinceramente mancano Arches, Canyonlands e il Bryce che per me sono imperdibili.. anche perché poi ha poco senso ritornare in quella zona solo per vedere quei 3 parchi. New Orleans in un giorno.. perché? Per dire di averla vista? Dai diari che ci sono.. in un giorno vedi poco o nulla.. a quel punto fai un volo diretto sul Texas e guadagni un giorno in più. Lato Florida.. a me sembra tutta una tirata.. Keys comprese (visto che ci vorrebbe un giorno in più per farle). Il KSC non ti interessa? Perché tanto vale che tu torni a Miami per prendere il volo interno.. piuttosto che fare la tirata fino a Orlando se non vuoi vedere né i parchi né il KSC. Ricordati una cosa importante: il drop off per riconsegnare la macchina in un luogo diverso da quello di ritiro.. e in alcuni casi arriva a +500 dollari da pagare al banco Devi esserne convinto tu.. sinceramente come itinerario non mi piace perché non mi dice nulla.. solo una corsa e basta. Coronavirus a parte.. gli USA sono e rimarranno sempre lì per cui ci potrai ritornare più volte
  17. Ciao Sinceramente in 3 settimane la vedo molto dura fare un C2C anche spezzandolo con tratte in aereo. Il C2C lo farei solo come ultimo viaggio negli USA dopo aver visto tutto il resto. Ogni zona ha delle peculiarità che vanno approfondite e non credo che basti una settimana a zona.. per di più in Florida, a vedere dai vari diari, ci vorrebbero almeno 10 giorni. 3 giorni per le isole Keys, 1 per Everglades, 1 per Miami e poi qualche giorno per la costa ovest con Naples, Sanibel ecc.. e altrettanti per la costa est con Orlando (soprattutto se vuoi fare i parchi, altrimenti non ha senso e il KSC). La parte in mezzo ha talmente tantissime cose che meriterebbero un viaggio a sé.. dai Paesi del sud (Alabama, Louisiana, Mississippi e l'enorme Texas).. poi si aggiunge il New Mexico (con le White Sands, le città come Taos, Santafè, Tucson ecc) e l'Arizona. Poi noto una cosa importantissima: i parchi del South West li hai mai visti? Yosemite, Death Valley, Zion NP, Bryce, Arches e Canyonlands, Monument Valley, Page (Horseshoe Bend, Lake Powell e Antelope Canyon), Grand Canyon ecc ecc... In 3 settimane faresti molto bene il South West che ho elencato, e potresti aggiungerci qualcosina in più visto che le città della California le hai già viste
  18. C'è un motivo di fondo.. lo dico e poi la chiudo qui, perché in questo forum non si parla di politica. Molte compagnie aeree, se rimborsassero tutti i viaggiatori, oltre alle loro spese ordinarie come mantenimento aerei a terra, personale di terra, carburante, slot aeroportuali, personale di bordo ecc ecc.. fallirebbero in seduta stante (infatti un esempio è Lufthansa e Virgin Atlantic che hanno chiesto aiuto ai loro rispettivi governi pur essendo compagnie considerate fino ad ora solide). Il che in cosa si traduce? In esuberi, licenziamenti di persone che poracci avranno anche loro una famiglia che poi i governi dovrebbero sostenere con sussidi di disoccupazione.. o peggio (per alcuni) i governi si troverebbero costretti a nazionalizzare le compagnie aeree per immettere liquidità (basti pensare ad Alitalia che viene praticamente malvista perché dobbiamo sostentarla con i soldi pubblici ). Quello dei voucher è un sistema che viene applicato anche da molte altre aziende che non si sentono di rimborsare, sia italiane che estere, non solo di viaggi (e non è che ci guadagnino poi più di tanto). Quindi.. ovunque la si guardi.. la situazione non è rosea per nessuno. Chiusa qui la polemica.
  19. Beh non ho mai usato Qatar quindi non ti so dire.. Ma in passato fra le varie simulazioni per i voli verso "est" come l'Asia, l'Australia e la Nuova Zelanda aveva comunque prezzi in linea con le altre compagnie aeree. Poi dipende se becchi il periodo in offerta Diciamo che non ho mai trovato una compagnia più cara o più economica dell'altra.. I 1300 euro credo che siano improponibili, non perché è una compagnia cara, ma per via del periodo lontano e forse anche per la rotta "non usuale" per viaggiare verso Ovest. Da quel che ho capito in questo thread.. meglio aspettare quasi all'ultimo per cancellare, visto che se cancellano loro hai diritto al rimborso, altrimenti al voucher che però durerebbe un anno dall'emissione (o 2 a seconda della compagnia).
  20. Evidentemente, vista la situazione in atto, non hanno confermato gli slot con l'orario invernale... mentre per l'anno prossimo è decisamente troppo presto. Io avevo trovato voli da Firenze a Miami con la TAP Portugal a 260 euro a/r per il prossimo febbraio addirittura... ma non voglio certo arrischiarmi "oggi" con gli USA.. cioè ancora non ne siamo usciti noi.. figuriamoci quando ne usciranno gli USA che sono messi decisamente peggio Ps: ma Milano-New York con scalo a Doha? 🤔
  21. Non so come funzioni in questo specifico momento.. bisognerebbe leggere le clausole di rescissione del contratto. Difatti devi comunque avvertirli che non partirete più. A me, con la viaggi sicuri, rimborsarono 2 giorni in quanto avevo poi posticipato la partenza di due giorni, ma non so se è comunque la regola (pur essendo obbligati a comunicare ogni cambiamento di data).
  22. Stessa cosa che hanno fatto anche altre compagnie. Airfrance sta ritirando tutti gli A380 e Virgin Atlantic sta rischiando la chiusura. https://www.repubblica.it/economia/finanza/2020/04/20/news/coronavirus_branson_pronto_alla_resa_senza_aiuti_virgin_atlantic_chiude_-254527442/
  23. Io parlo della mia esperienza dello scorso dicembre.. che fra una sfiga e l'altra dovetti posticipare la partenza di 2 giorni per Bangkok dove avevo previsto 3 notti (ridotte a 1). In genere, gli alberghi li prenoto sempre con tariffa cancellabile.. qui invece mi accorsi (subito dopo la prenotazione) che era una tariffa non-rimborsabile. Peraltro avevo usato Agoda, mai usato prima. Quindi telefonai ad Agoda per dire che non mi importava se avessi perso i soldi, ma che quanto meno avvertisse l'hotel che sarei arrivato due giorni dopo, quindi di mantenere la prenotazione (che avrebbero cancellato per no-show). Agoda per tutta risposta mi disse che la tariffa non-rimborsabile non è che era per forza non-rimborsabile.. ma che potevano provarci.. e alla fine mi restituirono il costo delle due notti cancellate. Ora forse questo è stato solo un caso straordinario, anche dovuto al caso che avrei comunque mantenuto la prenotazione... ma eventualmente proverei a sentire il broker se prevede una qualche flessibilità.
  24. Mi dispiace che tu l'abbia presa così, perché assolutamente non era questa l'intenzione. Tutti noi, tutti o quasi, avevamo un viaggio organizzato o un itinerario.. chi per Pasqua-pasquetta, chi per il 25 aprile-1 maggio, chi per l'estate (io avevo ben due on the road in Europa pensati per questo periodo e per l'estate). E ovviamente, avendo un compagno a soli 5km che non vedo da più di più di un mese, i miei pensieri oggi, nel giorno di Pasqua, sono altri. Il senso del discorso, che poi alcuni ci hanno letto una polemica, era proprio il fatto che ci saranno molte limitazioni, vedi per le assicurazioni, vedi per gli spostamenti interpersonali.. come giustamente hai detto tu: col virus ci dovremo convivere. E' quel "convivere" che sarà un problema per tutti, sia dal punto di vista economico, sia pure per andare al ristorante preferito sotto casa.. figuriamoci in Europa o in USA dove vigeranno poi altre regole più o meno restrittive. Nessuno vuole fare terrorismo psicologico o altro, ma si tratta solo di un invito a non sottovalutare la situazione in atto Poi se da qui a un mese trovano un vaccino e tutto si normalizza, io non posso che esserne contento.. anzi.. non mi parrebbe ir vero (come si dice qui), ma per ora confidiamo nella scienza e nella ricerca. Buona Pasqua a tutti.
  25. Purtroppo.. fino a che l'OMS non dichiarerà la fine della pandemia (quindi presumibilmente quando ci sarà una vaccinazione di massa o una cura).. credo che le assicurazioni abbiano tutto l'interesse di non coprire (o di usare franchigie mooooolto alte). Ma già sarà dura, molto dura, viaggiare ad agosto fuori dalla propria Regione. Figuriamoci in USA dove il picco non è ancora arrivato (e chissà quando arriverà visto che viaggiano sui mille morti al giorno). Io non mi sentirei tranquillo e per me il gioco non vale la candela. Gli USA sono lì e restano lì anche l'anno prossimo o fra due anni. Seriamente.. pensi di andarci tranquillamente col pensiero di "se mi va bene, mi sono fatto il viaggio".. ma se poi ti va male? La terapia intensiva non è una stanza d'albergo.
×
×
  • Crea Nuovo...